Breaking News:
  • Registrati

Scienzaonline

Home Scienza Arte Arte Musicolor

Musicolor

E-mail Stampa
(0 voti, media 0 di 5)

Arte figurativa e musica, due ingegnosità vicine, vicinissime, entrambe in grado di suscitare emozioni ed aprire la mente, doni preziosi e segni inequivocabili della fantasia e della genialità dell’uomo, nonché portatrici di messaggi universali ed immortali. La storia ci racconta di quanto queste due arti siano legate: per esempio il pittore Kandinskij fu molto amico dei musicisti Musorgskij, Skrjabin e Schonberg (che fu anche pittore per circa vent’anni). Kandinskij stesso studiò musica (pianoforte e violoncello), parlò e scrisse molto sull’argomento, e nei suoi scritti espresse sempre i concetti di armonia, lotta e tensione e della loro corrispondenza fra colori e suoni, tanto che affermò: “La nostra armonia è formata da una lotta dei toni, dall'equilibrio perduto, dal venir meno dei principi, da inattesi rulli di tamburo, da grandi interrogativi, da aspirazioni apparentemente incoerenti, catene e legami spezzati, contrasti e contraddizioni”.


La dimensione musicale dell’arte ha affascinato anche scienziati, ricercatori, filosofi matematici e compositori del passato più o meno recente, come, tanto per citare due esempi, Newton e Bach (il grande matematico della musica), fino a raggiungere il nostro tempo, quando il parallelismo fra le onde sonore e quelle luminose prende corpo attraverso la presentazione del progetto di tre ricercatori del Politecnico di Milano, il professor Giuseppe Caglioti, emerito di fisica, la regista e docente Tatiana Tchouvileva e il suo collega Goram Ramme.

Questi tre studiosi hanno realizzato un apparecchio chiamato Musicolor, che si avvale di una nuova tecnologia che permette di visualizzare su di uno schermo le onde sonore d’ogni tipo, sia che si tratti di suoni, di rumori o di voci. Ma in questo caso la traduzione della musica in immagini non ha richiesto l’uso di un computer (sarebbe stato troppo facile, e poi le immagini realizzate attraverso il software di un PC sono alla fine scontate e prevedibili), ma di uno schermo costituito da un film liquido trasparente dallo spessore compreso fra i 100 e i 400 nanometri.

Il Musicolor riflette al suo interno i colori dell’arcobaleno, ma basta un semplice sussurro o un flebile suono che la figura di base si deforma regalando un’immagine sempre diversa, e se i suoni proposti fanno parte di una melodia precisa, il disegno muta continuamente sotto l’impulso dell’onda che riceve sfruttando le proprietà fisiche delle onde sonore, come se avessimo la possibilità di vedere l’aria che vibra durante un concerto, dove vedremmo le molecole che danzano sotto l’influenza della voci e degli strumenti, e, per quanto singolare possa sembrare (se davvero avessimo questa possibilità), allora ci accorgeremmo che le onde sonore si muovono ordinatamente, perfettamente organizzate nello spazio perché guidate dalla musica.
Il risultato di un concerto eseguito dal Musicolor è un vero e proprio “quadro animato”, forse proprio quello che intendeva Kandinskij quando diceva che avrebbe desiderato che le sue opere venissero “ascoltate”, ma qui c’è di più, perché è la musica ad essere “vista”.

Il Musicolor è una grande invenzione, ma non è uno strumento prettamente artistico o musicale, esso ha, anzi, molteplici attività: si può applicare nell’arredamento, nella moda, nella didattica e nella medicina: un suo uso consapevole potrà amplificare la percezione umana accompagnando i suoni alle immagini e a dei giochi di colore mai visti prima, così che sarà l’uomo stesso a destinarne l’uso.

Marina Pinto

 

Non hai i permessi per commentare

VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LAVORI IN CORSO

LAVORI IN CORSO - Nuovo sistema di gestione in collaudo
VI PREGHIAMO DI SCUSARCI PER I DISAGI
STIAMO IMPORTANDO IL DATABASE DI
TUTTI GLI ARTICOLI DI SCIENZAONLINE
DAL 2003 AD OGGI

SCIENZAONLINE.COM

  • Ultime News
  • News + lette
Il Grafene, il nano-materiale che migliorerà la nostra vita

Il Grafene, il nano-materiale che...

2010-11-23 00:00:00

Musicolor

Musicolor

2009-02-18 00:00:00

I Della Robbia e la storia della terracotta invetriata

I Della Robbia e la storia della...

2009-03-18 00:00:00

Giovanni Papi - Prata Caelestia

Giovanni Papi - Prata Caelestia

2009-11-17 00:00:00

Autorizzazioni

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew 
Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

 

Hot Topic

Ultimi Commenti

X

.

Pubblica il tuo Articolo

Hai scritto un Articolo scientifico? Inviaci il tuo articolo, verrà valutato e pubblicato se ritenuto valido! Fai conoscere la tua ricerca su Scienzaonline.com!

Ogni mese la nostra rivista è letta da + di 50'000 persone

Information

Information

Ultime News

Orbita a rischio febbre

Orbita a rischio febbre

2017-04-21 12:00:00

Ionosfera col segno meno

Ionosfera col segno meno

2017-04-19 07:28:04

Cellulari e tumori: conversazioni a rischio?

Cellulari e tumori: conversazioni a...

2017-04-21 13:31:20

Radar satellitari e Gps rilevano scorrimenti di faglie asismici

Radar satellitari e Gps rilevano...

2017-04-20 10:14:03

Redazione

Contatta la Redazione di Scienzaonline.com per informazioni riguardanti la rivista
Pagina Contatti

Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information