Ultimi Articoli

Rischio genetico del melanoma: la ricerca pubblicata su Nature Genetics
29 Maggio 2020

Una collaborazione internazionale tra 115 istituzioni in tutto il mondo,...

‘Near-unlivable’ heat for one-third of humans within 50 years if greenhouse gas emissions are not cut
29 Maggio 2020

Areas of the planet home to one-third of humans will...

A genomic analysis in samples of Neanderthals and modern humans shows a decrease in ADHD-associated genetic variants
29 Maggio 2020

The experts Paula Esteller, Bru Cormand and Òscar Lao. The...

Condizioni abitative e disagio psico-fisico nel periodo di lockdown
29 Maggio 2020

Che impatto ha la casa in cui viviamo sulla nostra...

Coronavirus: the importance of ventilation
29 Maggio 2020

Droplets produced by coughing, photographed using laser techniques. The large...

Same father, same face
29 Maggio 2020

More like mom or dad? Human babies always get this...

TUMORI: “IN ITALIA LA SOPRAVVIVENZA PIÙ ALTA D’EUROPA MA MENO RISORSE SCREENING, AL VIA LA PIÙ GRANDE CAMPAGNA MAI REALIZZATA NEL NOSTRO PAESE”
29 Maggio 2020

In 10 anni, nel mondo, i casi di cancro sono...

WWF: "Bene la chiusura del carbone a Brindisi"
29 Maggio 2020

Nel 2021 chiuderà il Gruppo 2 a carbone della Centrale...

 

A 30 anni dalle stragi di Sabra e Chatila la Casa della Memoria e della Storia di Roma, in collaborazione con Zétema Progetto Cultura e l'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune, propone una stimolante esposizione fotografica per ricordare uno dei più efferati crimini di guerra del conflitto mediorientale.

“Notte molto nera. Sabra e Chatila una memoria scomoda” è il titolo della mostra le cui immagini sono state scattate in Libano dalla fotografa ed antropologa Laura Cusano nel settembre del 2010 durante un viaggio al seguito del Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila, istituito nel 2000 per volontà del giornalista Stefano Chiarini.

Era il 1982, precisamente tra il 16 e 18 settembre, quando le falangi cristiane del governo libanese attaccarono i campi profughi palestinesi di Chatila e Sabra alla periferia di Beirut, territori posti sotto il controllo dell'esercito israeliano, uccidendo circa 3500 individui compresi donne e bambini. Nonostante tale atto sia stato riconosciuto dalla comunità internazionale quale “crimine di guerra”, ad oggi i responsabili diretti e coloro che diedero l'ordine di esecuzione non sono stati ancora processati.

L'intento della mostra è quello di sottrarre tale massacro all'oblio, rendere omaggio alla vittime ed ai familiari sopravvissuti ed offrire uno spunto di riflessione sulle condizioni attuali dei profughi palestinesi in Medioriente.

 

Medicina

Rischio genetico del melanoma: la ricerca pubblicata su Nature Genetics

Rischio genetico del melanoma: la ricerca pubblicata su Nature Genetics

29 Maggio 2020

Una collaborazione internazionale tra 115 istituzioni in tutto il mondo,...

Paleontologia

Quando gli elefanti popolavano il Nord Europa

Quando gli elefanti popolavano il Nord Europa

25 Maggio 2020

Il Dipartimento di Scienze dell’antichità della Sapienza ha partecipato al ritrovamento di uno scheletro...

Geografia e Storia

EcoSismaBonus e Geotermia nel Decreto Rilancio: geologi soddisfatti, ora necessaria normativa nazionale

EcoSismaBonus e Geotermia nel Decreto Rilancio: geologi soddisfatti, ora necessaria normativa nazionale

27 Maggio 2020

"Esprimiamo soddisfazione per le previsioni nel Decreto Rilancio delle nuove misure per l'EcoSismaBonus e,...

Astronomia e Spazio

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

22 Febbraio 2019

Un team internazionale di ricercatori ha analizzato dati provenienti da 33...

Scienze Naturali e Ambiente

WWF: "Bene la chiusura del carbone a Brindisi"

WWF: "Bene la chiusura del carbone a Brindisi"

29 Maggio 2020

Nel 2021 chiuderà il Gruppo 2 a carbone della Centrale Federico...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery