Ultimi Articoli

Simulare il mondo quantistico dei laser con atomi ultrafreddi

Simulare il mondo quantistico dei laser con atomi ultrafreddi

22 Ottobre 2021

La simulazione quantistica permette di affrontare problemi complessi inaccessibili al...

Anticorpi monoclonali e varianti Covid: studio UniTS su Scientific Reports

Anticorpi monoclonali e varianti Covid: studio UniTS su Scientific Reports

22 Ottobre 2021

Una ricerca del team dell’Università di Trieste pubblicata sulla rivista...

Terapia genica oculare al Policlinico Vanvitelli di Napoli: trattati dieci bambini ipovedenti da tutta Italia.

Terapia genica oculare al Policlinico Vanvitelli di Napoli: trattati dieci bambini ipovedenti da tutta Italia.

20 Ottobre 2021

L’Azienda Ospedaliera dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” protagonista...

Anche le galassie satellite crescono “mangiando” galassie più piccole

Anche le galassie satellite crescono “mangiando” galassie più piccole

20 Ottobre 2021

Lo dimostra un nuovo studio, realizzato da ricercatori dell’Università di...

La zanzara coreana è arrivata in Lombardia

La zanzara coreana è arrivata in Lombardia

20 Ottobre 2021

Uno studio guidato dall’Università degli Studi di Milano rivela la...

Ecco i lieviti del pane amici del nostro microbiota che favoriscono l’assorbimento dei minerali

Ecco i lieviti del pane amici del nostro microbiota che favoriscono l’assorbimento dei minerali

20 Ottobre 2021

Lo studio pubblicato sulla rivista internazionale “FOODS“. Dalla ricerca arrivano...

Sindrome dei turnisti: il rischio aumenta se i turni sono a rotazione antioraria

Sindrome dei turnisti: il rischio aumenta se i turni sono a rotazione antioraria

20 Ottobre 2021

Un team di ricercatori coordinato dal Dipartimento di Psicologia di...

 Il cervello non sceglie la via più breve

 Il cervello non sceglie la via più breve

20 Ottobre 2021

Uno studio dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr di...

  • 1
  • 2
Venerdì, 17 Settembre 2021



In occasione della Giornata Internazionale dei Microrganismi, l’Università di Torino inaugura all’Orto Botanico la mostra Microrganismi straordinari, che raccoglie le fotografie scattate dai più importanti centri di ricerca europei, e presenta i propri progetti di ricerca, evidenziando come la biodiversità microbica sia una risorsa preziosa per la scienza e per l'industria

 Oggi, venerdì 17 settembre, Giornata Internazionale dei Microrganismi, l’Università di Torino presenta alla stampa, all’Orto Botanico di Torino (Auletta 1, Viale Mattioli 25), l’impegno nella ricerca sul tema, che coinvolge diversi dipartimenti (Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Dipartimento di Scienze Veterinarie Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche) e la Turin University Collection (TUCC). La TUCC riunisce tutte le collezioni di microrganismi dell’Ateneo e afferisce al network europeo MIRRI (il Microbial Resource Research Infrastructure, formato da oltre 50 centri di ricerca), di cui ambisce a diventare lo snodo italiano con spazi dedicati nella prossima Città delle Scienze e dell’Ambiente di Grugliasco.

Pubblicato in Medicina
Venerdì, 17 Settembre 2021 12:19

21 mesi di pandemia: come è cambiato il virus?

 

Una ricerca dell’IRCCS Eugenio Medea e dell’Università degli Studi di Milano analizza la variabilità di 800.000 sequenze di SARS-CoV-2. I dati suggeriscono che tra i fattori alla base delle mutazioni ci siano anche le risposte antivirali delle cellule umane. Lo studio, finanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, è stato pubblicato su “Briefings in Bioinformatics”.

La pandemia di SARS-CoV-2 ha innescato uno sforzo internazionale senza precedenti che ha portato al sequenziamento di un numero enorme di genomi virali completi. Questo ha spinto i ricercatori dell’IRCCS Eugenio Medea, in collaborazione con i colleghi dell’Università degli Studi di Milano, ad analizzare la variabilità di circa 800.000 sequenze di SARSCoV-2, il virus che causa il COVID-19, e di altri coronavirus umani, responsabili di banali raffreddori. Questo lavoro è stato reso possibile da finanziamenti di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, che all’inizio della pandemia hanno deciso di promuovere la ricerca sul virus.

Pubblicato in Medicina

 

Un team di studenti dell’Università degli Studi di Milano ha scoperto la prima menzione dell’America nell’area mediterranea in un’opera inedita medievale scritta attorno al 1340, oltre cento anni prima che l’America venisse scoperta dall’esploratore genovese. Lo studio è stato pubblicato su Terrae incognitae.


Una clamorosa menzione di una terra situata al di là dell’Atlantico è stata individuata in un’opera inedita medievale, scritta dal domenicano Galvano Fiamma intorno al 1340: la scoperta è nata all’interno di un progetto didattico della Statale di Milano, cui hanno collaborato numerosi studenti di Lettere, ed è stata pubblicata sulla rivista statunitense Terrae incognitae, dedicata alla storia delle esplorazioni.
Tutti sanno che il continente americano entrò nell’orbita delle conoscenze degli Europei con la spedizione di Cristoforo Colombo, effettuata nel 1492. In realtà esplorazioni sulle coste settentrionali dell’Atlantico erano già state compiute nei secoli precedenti da navigatori vichinghi, e hanno lasciato sporadiche tracce nei racconti semileggendari di alcune saghe norrene. La notizia dell’esistenza di terre al di là dell’Atlantico non era però mai stata documentata fino a questo momento fuori dalla Scandinavia. Una ricerca in corso presso la Statale dimostra ora che qualcosa se ne sapeva anche più a sud.

Pubblicato in Geografia
Venerdì, 17 Settembre 2021 12:05

Un integratore per la distrofia miotonica


Un team internazionale di ricercatori coordinato da Sapienza, in collaborazione con l’Istituto Pasteur Italia - Fondazione Cenci Bolognetti e altri centri di ricerca stranieri, ha pubblicato su eLife uno studio che contribuisce alla comprensione dei meccanismi alla base della distrofia miotonica, aprendo a nuove possibili prospettive terapeutiche
Un gruppo di ricercatori internazionali, guidato dai dipartimenti di Medicina molecolare e di Biologia e biotecnologie Charles Darwin della Sapienza, insieme all’Istituto Pasteur Italia - Fondazione Cenci Bolognetti e ad altri centri di ricerca internazionali, ha pubblicato sulla rivista e-Life un lavoro che contribuisce alla comprensione delle basi patogenetiche della distrofia miotonica di tipo 2 (DM2), aprendo anche nuove possibili frontiere diagnostiche e terapeutiche.

Pubblicato in Medicina


Un team internazionale di ricercatori coordinati dal Dipartimento di Fisiologia e farmacologia Vittorio Erspamer della Sapienza, ha identificato in alcune cellule coinvolte nel sistema immunitario del cervello un ruolo centrale anche nella regolazione del ciclo sonno-veglia. I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Glia, aprono a nuove prospettive di studio sul funzionamento del cervello
Il sonno è un fenomeno universale nel regno animale che da un lato ha una funzione ristorativa, permettendo il recupero delle energie spese durante la veglia e la rimozione dei prodotti di rifiuto, e dall’altro ha un ruolo fondamentale nei processi cognitivi e nell’elaborazione delle informazioni. Durante il sonno, infatti, si verificano processi computazionali come la formazione e il consolidamento della memoria relativa a eventi avvenuti durante la veglia, così come le alterazioni o la deprivazione di sonno possono comportare disturbi cognitivi.

Pubblicato in Medicina



È la molecola infiammatoria CCL11, la cui riduzione accresce i benefici prodotti dall’allenamento fisico e mentale sull’invecchiamento cerebrale. A individuarla, un gruppo coordinato da due ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa, Marco Mainardi dell’Istituto di neuroscienze e Margherita Maffei dell’Istituto di fisiologia clinica, che operano anche all’interno del progetto Train the Brain. La ricerca è stata pubblicata su Brain, Behavior and Immunity.

La combinazione di esercizio fisico e training cognitivo aiuta a ridurre gli effetti dell’invecchiamento sulle prestazioni del cervello, prima tra tutte la memoria. In questo contesto, il progetto Train the Brain, svolto con il sostegno di Fondazione Pisa e coordinato da Lamberto Maffei, che è stato direttore dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-In) di Pisa, è una realtà attiva sul territorio pisano e in quasi dieci anni ha coinvolto centinaia di anziani.
Il progetto ha costituito un laboratorio permanente e uno stimolo per la comprensione dei meccanismi molecolari che traducono l’allenamento fisico e mentale in una migliore funzione del cervello degli anziani. Per studiare tali meccanismi, un gruppo di ricerca coordinato da Marco Mainardi del Cnr-In e Margherita Maffei dell’Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc), ha esteso la propria indagine al sangue dei soggetti inclusi in Train the Brain, evidenziando alcune particolarità. Lo studio, che ha come primi autori Gaia Scabia di Cnr-Ifc e dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Pisa e Giovanna Testa del Laboratorio di biologia della Scuola normale superiore, è stato pubblicato sulla rivista Brain, Behavior and Immunity.

Pubblicato in Medicina

Medicina

Anticorpi monoclonali e varianti Covid: studio UniTS su Scientific Reports

Anticorpi monoclonali e varianti Covid: studio UniTS su Scientific Reports

22 Ottobre 2021

Una ricerca del team dell’Università di Trieste pubblicata sulla rivista...

Paleontologia

Chi fu sepolto con la coppa di Nestore?

Chi fu sepolto con la coppa di Nestore?

07 Ottobre 2021

Ossa e denti come archivio biologico individuale: il nuovo studio bioarcheologico che riscrive una...

Geografia e Storia

Astronomia e Spazio

Anche le galassie satellite crescono “mangiando” galassie più piccole

Anche le galassie satellite crescono “mangiando” galassie più piccole

20 Ottobre 2021

Lo dimostra un nuovo studio, realizzato da ricercatori dell’Università di Bologna...

Scienze Naturali e Ambiente

La zanzara coreana è arrivata in Lombardia

La zanzara coreana è arrivata in Lombardia

20 Ottobre 2021

Uno studio guidato dall’Università degli Studi di Milano rivela la diffusione...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery